Dettagli del Corso

Esci dal Corso che stai guardando e seleziona altri CorsiFormazione Residenziale[RES][6.6 ECM]
La gestione del paziente iperteso ad alto rischio nell’era delle A.F.T.
Santa Maria a Monte - Pisa, 26 Maggio 2018
(Corso concluso)
ID Provider 182 - Standard
Ragione Sociale DATRE S.r.l.
Dichiarazione di responsabilità

DATRE è responsabile della realizzazione del corso, della qualità scientifica e didattica e dell’integrità etica del contenuto formativo del corso stesso.
Riconosce espressamente che l’attività formativa realizzata attraverso il corso è finalizzata esclusivamente allo sviluppo delle conoscenze scientifiche e delle competenze tecnico professionali in ambito sanitario ed è, pertanto, obiettiva ed indipendente da interessi commerciali.

Evento n. 225264
Edizione n. 1
Titolo La gestione del paziente iperteso ad alto rischio nell’era delle A.F.T.
Data accreditamento 26 Maggio 2018
Crediti conseguibili entro il 26 Maggio 2018
Destinatari (qualifica/disciplina)
  • Medico chirurgo / Allergologia ed immunologia clinica (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Angiologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Cardiologia (Base)
  • Medico chirurgo / Chirurgia generale (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Continuit√† assistenziale (Base)
  • Medico chirurgo / Ematologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Endocrinologia (Base)
  • Medico chirurgo / Gastroenterologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Genetica medica (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Geriatria (Base)
  • Medico chirurgo / Malattie dell'apparato respiratorio (Base)
  • Medico chirurgo / Malattie infettive (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Malattie metaboliche e diabetologia (Base)
  • Medico chirurgo / Medicina dello sport (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Medicina fisica e riabilitazione (Base)
  • Medico chirurgo / Medicina generale (medici di famiglia) (Base)
  • Medico chirurgo / Medicina interna (Base)
  • Medico chirurgo / Nefrologia (Base)
  • Medico chirurgo / Neurologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Oncologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Ortopedia e traumatologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Pediatria (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Pediatria (pediatri di libera scelta) (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Reumatologia (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Scienza dell'alimentazione e dietetica (Equipollente)
  • Medico chirurgo / Urologia (Equipollente)
N. di partecipanti accreditabili 30
Durata dell'attività formativa 6 ore
Crediti assegnati 6.6
Quota di partecipazione gratis
Sponsorizzazioni Laboratori Guidotti
Responsabile Scientifico Prof. Pedrinelli Roberto
Razionale Scientifico

Nonostante gli straordinari progressi diagnostici e terapeutici che hanno caratterizzato le ultime decadi, le patologie cardiovascolari continuano ad essere la maggiore causa di mortalità e di eventi morbosi gravi, cui l’ipertensione arteriosa contribuisce in modo preponderante.

È evidente, pertanto, l’importanza di individuare strategie terapeutiche che consentano la scelta di efficaci trattamenti antiipertensivi al fine di ottenere un’adeguata prevenzione primaria e secondaria di numerosi e gravi patologie cardiovascolari, tra cui l’ictus ischemico ed emorragico, lo scompenso cardiaco, la cardiopatia ischemica e l’arteriopatia periferica.

Tuttavia il controllo della pressione arteriosa elevata e dei fattori di rischio che frequentemente l’accompagnano è ancora poco frequente per svariati motivi ivi inclusi:

  • la scarsa aderenza del paziente alla terapia prescritta e del medico curante alle linee guida

il frequente riscontro di resistenza alla terapia antiipertensiva, il cui inquadramento diagnostico è talora 

  • problematico e la cui terapia si è recentemente arricchita di nuove opzioni
  • l’insorgenza di urgenze ed emergenze ipertensive che richiedono la conoscenza da parte del medico di famiglia della loro fisiopatologia e delle relative modalità terapeutiche.
Obiettivi Formativi
  • Inquadrare le componenti principali di natura gestionale che condizionano il successo terapeutico
  • Fornire e consolidare nuove conoscenze fisio-patologiche, atte a stratificare in modo corretto il rischio cardiovascolare in pazienti ipertesi complessi per un intervento appropriato di prevenzione primaria e secondaria
  • Individuare percorsi terapeutici condivisi, basati su protocolli derivati dalle più recenti evidenze scientifiche e delineare le principali logiche della gestione del paziente iperteso complicato, integrando i diversi ruoli del medico specialista rispetto a quello del medico generalista, allo scopo di ottenere la massima efficacia terapeutica e gestionale
Obiettivo Nazionale di riferimento
Integrazione tra assistenza territoriale ed ospedaliera
Verifica "Qualità percepita"

Scheda di valutazione (compilazione obbligatoria), spazio per la segnalazione di suggerimenti e commenti anonimi.

Chiudi la Scheda di Progetto

© 2000 - 2014 DATRE - P.I. 01898870462

Contatti - Condizioni d'uso - Cookie & Privacy Policy